↑ Torna a I nostri viaggi

Mediterraneo Tour – Grecia 2013

«In tempi come questi la fuga è l’unico mezzo per mantenersi vivi e continuare a sognare»

 

Una vacanza al mare in luoghi “classici” senza dimenticare lo spirito di avventura che ci contraddistingue: siamo riusciti piuttosto bene ad unire il relax di spiagge incontaminate e meno conosciute al turismo di massa al piacere del viaggiare in moto, nonostante le temperature talvolta torride che abbiamo stemperato con bagni rinfrescanti lungo il percorso.

Potete ripercorrere le nostre tappe sul sito youposition.it

Dopo un rapido “coast to coast all’italiana” da Genova ad Ancona passando per alcune statali dell’Italia centrale (come la SS360 dell’arceviese) e una notte in traghetto siamo sbarcati a Spalato, in Croazia.

La prima parte di viaggio è stata caratterizzata dai panorami della bellissima statale 8 che collega Spalato a Dubrovnik, per poi sconfinare in Montenegro dove abbiamo visitato le bocche di Kotor, città che ci ha ospitato per la prima notte oltreadriatico; la seconda tappa montenegrina è stata Ulcinj, cittadina graziosa anche se piuttosto affollata di turisti.

Ecco alcune foto scattate durante la prima parte del viaggio:

Il nostro soggiorno in Albania purtroppo è stato piuttosto breve: una rapida traversata della parte settentrionale a cui è seguita la ben più piacevole statale 8 (sarà un caso?) che ci ha regalato panorami mozzafiato tra Vlore e Sarande e una tappa per la notte nella più tranquilla zona del parco di Butrinto.

Giunti finalmente in Grecia ci siamo concessi un po’ di relax sull’isola di Lefkada per poi trasferirci in Peloponneso cominciando la visita da una regione “inusuale”, ovvero la leggendaria Arcadia con le sue bellissime montagne che custodiscono notevoli tesori storici come il sito dell’Antica Gortys e il Tempio di Apollo a Bassae (potrete ammirare le foto nella prossima sezione).

Ecco alcuni suggestivi scatti di questa parte di viaggio:

 

Ci siamo poi spostati a sud in Messenia visitando le famose fortezze di Methoni e Koroni per poi scendere fino all’estremità della penisola chiamata Mani con i suoi paesaggi spettacolari e le caratteristiche case-torre fino a toccare Capo Tenaro.

 

 

Nella parte finale del viaggio abbiamo toccato Monemvasia, affascinante città bizantina arroccata sul costone di una curiosa penisola e poi raggiunto Sparta e la suggestiva Mystras.

Proseguento questo filone dal retrogusto storico abbiamo attraversato la catena del Taigeto sulle orme di Telemaco che si spostò da Sparta a Pylos alla ricerca del padre, per poi deviare a nord verso Megalopoli e -dopo una nuova puntata sui monti dell’Arcadia per una notte rinfrescante- ad est verso Olimpia, ultima tappa degna di nota prima di riprendere il traghetto verso l’Italia.

La risalita da Brindisi è stata poi intervallata da un piacevole tragitto “rurale” tra il Parco del Gran Sasso, l’Umbria e la Toscana da cui sicuramente trarremo qualche approfondimento nella sezione “Italia da scoprire”.

Ecco qui l’ultima serie di immagini:

 

 

clicca sulla foto sotto per il link a youposition!

 p7250477

3 comments

1 ping

  1. Federico

    Grazie dei complimenti ragazzi

  2. Rino

    Veramente grandi!! delle bellissime immagini un forte abbraccio….

    Sto organizzando anche io un viaggio simile in solitario poi ti racconterò.

  3. Marco

    Davvero un bel viaggio e posti meravigliosi Fede, un abbraccio.

  1. TOUR - Douce France 2013 - ADV-TOURER

    […] TOUR – Spiaggia libera Mediterraneo Tour 2013 […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »