↑ Torna a Consigli utili

Bagaglio

La preparazione per un lungo viaggio comprende anche l’organizzazione del bagaglio: proviamo di seguito a darvi qualche dritta basandoci sulle nostre esperienze.

SACCA IMPERMEABILE

Può essere usata sia come bagaglio principale che come complemento a un sistema di valigie. Il fissaggio mediante cinghie o elastici è molto versatile e la disponibilità di numerose varianti di forma e misure farà sì che troviate il prodotto adatto al vostro scopo. Unico inconveniente da segnalare è l’esposizione a possibili furti

Consiglio per l’acquisto: un prodotto di comprovata qualità vi eviterà sgradite sorprese.

BORSE RIGIDE

Le borse più robuste sono quelle in alluminio ma anche quelle in plastica hanno raggiunto buoni standard di qualità, anche se normalmente presentano l’apertura laterale che molti ritengono meno pratica. Occhio alle misure: a meno di deroghe riportate a libretto non si possono superare i 100 cm totali e comunque i 50 cm dall’asse centrale della moto, spesso questo limite non viene rispettato.

Non dimenticate che nel traffico esse rappresentano una sporgenza da tenere ben presente quando si superano i veicoli incolonnati!

Se viaggiate in ambienti polverosi fate attenzione a proteggere le serrature che facilmente si possono bloccare.

Consiglio per gli acquisti: le borse originali sovente costano più di quello che valgono, valutate bene il mercato aftermarket

COSA PORTARE

Portatevi un “cambio” al giorno, ma senza esagerare: in caso di viaggi di oltre una settimana considerate anche di poter lavare qualcosa nelle soste in hotel (in particolare l’intimo tecnico più costoso).

Un paio di jeans e scarpe da ginnastica sono indispensabili per cenare in maniera confortevole e fare due passi la sera e un paio di compatte pantofole da hotel saranno sicuramente utili.

una maglia termica in più occupa poco posto ma potrebbe rivelarsi un toccasana in caso di temperature più basse del previsto.

In una bustina raccogliete ciò che serve per il bagno (avere un piccolo flacone di sapone può servire) e in un’altra ciò che vi serve per ricaricare e collegare tutti i vostri dispositivi elettronici.

Non dimenticate penna e una piccola agendina per gli appunti di viaggio!

Vi sembra poco? vi garantiamo che nient’altro è indispensabile! Portatevi dietro meno peso possibile…

COME ORGANIZZARE

Se avete per esempio due valigie laterali potete concentrare in una tutta la parte di ricambi, consumabili e abbigliamento tecnico aggiuntivo (imbottiture varie, cerata, ecc.) e nell’altra l’abbigliamento che dovrete portare in albergo la sera: in questo modo dimezzerete il carico da movimentare ogni volta che vi fermerete. Dato che ciò non sempre è fattibile si può arrivare a una soluzione di compromesso usando un compatto sacchetto in stoffa da rimuovere per non dover movimentare tutta la borsa.

Uno degli accessori più utili per facilitare la movimentazione -anche se vi ruberanno un minimo di volume- sono le borse interne per le valigie laterali.

Riservate sempre una posizione accessibile alla cerata: se ne avrete bisogno apprezzerete di non dover disfare il bagaglio sotto un acquazzone per trovarla. Discorso simile per le eventuali imbottiture o membrane aggiuntive.

All’interno di una singola borsa potete fare delle divisioni “tematiche” con dei sacchetti di stoffa in modo da poter velocemente trovare in fretta quanto vi serve, ovviamente è raccomandabile usare un sacchetto di plastica per isolare beauty case e quant’altro può contenere liquidi.

PROTEZIONE DALLE INTEMPERIE

Alcuni bagagli sono garantiti per avere tenuta stagna, in caso non ne foste dotati anche un semplice sacco per la spazzatura potrà tenere i vostri vestiti all’asciutto in caso di temporale, pur non essendo il top dell’estetica: portarne con se un paio non è mai una cattiva idea.

PER LA MOTO

Ricambi: per la moto occorre pensare ai ricambi che potrebbero rivelarsi indispensabili in caso di guasto in zone remote come una leva frizione, una falsa maglia adatta alla vostra catena, un cavo gas, un filtro aria, svariati fusibili, una o due camere d’aria (utili come rimedio di emergenza anche con pneumatici tubeless)

Consumabili: sono tutti quei prodotti da usare per la piccola manutenzione quotidiana o per le riparazioni, come il grasso catena, l’olio motore per eventuali rabbocchi, dello stucco metallico, un assortimento di fascette, una bomboletta di “gonfia e ripara”, ecc.

Attrezzatura: non potendosi portare l’intero assortimento di attrezzi in nostro possesso concentriamoci su ciò che serve ad esempio per smontare le ruote, le candele e il serbatoio per poi aggiungere attrezzi universali come una chiave a rullino, una pinza e un set di brugole.

Se la vostra moto monta viti “torx” portate con voi tutto l’assortimento delle relative chiavi poiché talvolta è un’impresa reperirle.

FISSAGGIO DEL BAGAGLIO

Non dimenticate di avere con voi un “ragno” elastico ma anche un paio di cinghie regolabili il cui uso può variare dal trasporto di un tappeto acquistato inaspettatamente al fissaggio di emergenza di una borsa laterale i cui attacchi si sono danneggiati in una caduta.

 MEDICINALI

Qui si entra nel personale, anche se possiamo dire con certezza che è buona regola avere un anti-infiammatorio, un antidolorifico, un farmaco generico per l’influenza e uno per la diarrea. In base ai luoghi che andrete a visitare valutate anche un piccolo kit di pronto soccorso per ferite o lezioni, in zone remote può risultare di grosso aiuto in caso di incidente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »