La “tendata” di Motociclismo all travellers

Per festeggiare la nascita del nuovo sito “alltravellers” la rivista Motociclismo ha organizzato un raduno in tenda e ci è parsa un’ottima occasione per passare un bel weekend insieme tra curve, fango e polvere.

Partecipanti il Presidente Luca, il vicepresidente FedericoMario che si è conquistato almeno un paio di medaglie in terra tunisina e Raffaele ansioso di provare la sua nuova KTM 690.

Briefing in riva al mare per un gelato pre-partenza, il Passo del Bracco fatto alle luci del tramonto e poi una buona dose di autostrada fino a Pistoia dove ci ha raggiunti Luca per cena.

Il sabato mattina percorriamo un tratto di Porretana e poi un bello sterrato che attraverso un bosco ci riporta… a Pistoia! Visto l’orario decidiamo poi di trasferirci più a sud in autostrada per goderci la zona dell’Aretino e un pranzetto a Cortona. Pomeriggio decisamente stradale con scorpacciata di curve (notevoli soprattutto la SS448 e SS418)

Arrivati in zona, prima di raggiungere la “tendata” compriamo panini e affettati in un fornitissimo panificio e poi iniziamo la salita in quota, mentre i paesaggi diventano sempre più suggestivi e la folla vista solo pochi minuti prima a Spoleto in pieno “orario aperitivo” sembra appartenere ad un altro mondo: Caso e Gavelli sono due borghi fermi nel tempo che attraversiamo mentre l’aria si fa frizzante e dopo pochi chilometri incontriamo la famigerata sterrata che porta al luogo del raduno. Qualche difficoltà nel primo tratto molto tortuoso, anche a causa delle moto rimaste più o meno volutamente in mezzo alla carreggiata dal fondo smosso e poi una tranquilla risalita verso il bel prato del raduno, già gremito di tende.

Dopo una breve lotta con l’attrezzatura da camping abbiamo acceso la nostra piccola stufa pirolitica per creare un po’ di atmosfera (e perché eravamo sprovvisti di altre fonti luminose, ndr.) ed abbiamo mangiato i nostri panini mentre sopraggiungeva il buio. Stanchi per la giornata siamo poi andati a dormire piuttosto presto non prima di aver fatto un giretto per il campo e socializzato con qualche traveller.

Sveglia all’alba, ancora qualche scatto e poi dopo aver “levato le tende” riprendiamo la strada senza farci mancare ancora qualche curva e una bella cavalcata sulle tracce della famosa “Eroica” nella zona di Siena.

Davvero una bella iniziativa, un raduno fuori dal comune per via del luogo suggestivo e selvaggio privo di qualsiasi confort se non una fonte d’acqua potabile e per via dei partecipanti: il popolo dei “travellers” iscritti al sito di Motociclismo, non i soliti motociclisti “da bar”.

Altri scatti sulla nostra pagina Faceboook e come sempre anche su youposition!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »